Telefono e Fax
Tel: 0523-384131 Fax: 0523-332032

Caduta in bicicletta per avvallamento: a carico del "custode" la prova del caso fortuito

Venerdì 06/05/2022, a cura di AteneoWeb S.r.l.


Corte di Cassazione, VI Sezione Civile, con l'Ordinanza n. 13729 del 2 maggio 2022 si è espressa in tema di danno da cose in custodia relativamente alla vicenda che ha visto protagonista un ciclista che, nel 2014, a causa di un avvallamento presente sulla sede stradale, ha perso il controllo del mezzo ed è caduto a terra, riportando lesioni alla persona e al mezzo.
La Suprema Corte ha rivalorizzato l'obbligo di custodia ponendo a carico del custode la prova del fortuito in termini più rigorosi che in passato, richiamando, tra gli altri, i seguenti principi di diritto:
  • (Cass., 6-3 ord. 23 gennaio 2019 n. 1725) il custode comunque deve predisporre quanto necessario per prevenire danni attinenti alla cosa custodita; il caso fortuito, pertanto, sarà integrato dalla condotta del terzo o del danneggiato soltanto se si traduca in una alterazione imprevista e imprevedibile dello stato della cosa;
  • (Cass., 2, n. 456 del 2021) il danneggiato deve limitarsi a provare il nesso causale tra la cosa in custodia e il danno, spettando al custode la prova cd. liberatoria mediante dimostrazione positiva del caso fortuito, cioè del fatto estraneo alla sua sfera di custodia avente impulso causale autonomo e carattere di assoluta imprevedibilità ed eccezionalità.

Fonte: https://www.cortedicassazione.it
Le ultime news
Oggi
L’obbligo per i fornitori di servizi di condivisione di contenuti online di controllare i contenuti...
 
Mercoledì 18/05
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 38 del 13 maggio 2022 è stato pubblicato il Decreto del Ministero della...
 
Martedì 17/05
Il ruolo consultivo e interlocutorio del RSPP deve essere funzionalmente distinto da qualsiasi ruolo...
 
altre notizie »
 

Studio Legale Associato Camussi

Via Roma, 48 - 29121 Piacenza (PC)

Tel: 0523-384131 - Fax: 0523-332032

Email: studiolegale.camussi@libero.it

P.IVA: 01590050330