Telefono e Fax
Tel: 0523-384131 Fax: 0523-332032

Chi si impossessa di un telefonino smarrito commette il reato di furto

Mercoledì 10/07/2019, a cura di AteneoWeb S.r.l.


Risponde del reato di furto e non quello di appropriazione di cosa smarrita (depenalizzato dal D.Lgs. 15 gennaio 2016, n. 7) la persona che si impossessi di un telefono cellulare altrui oggetto di smarrimento, in quanto trattasi di un bene "che conserva anche in tal caso chiari segni del legittimo possessore altrui e, in particolare, il codice IMEI stampato nel vano batteria dell'apparecchio".

Di conseguenza, "risponde del reato di ricettazione l'imputato, che, trovato nella disponibilità di refurtiva di qualsiasi natura, e quindi anche di telefoni cellulari, in assenza di elementi probatori indicativi della riconducibilità del possesso alla commissione del furto, non fornisca una spiegazione attendibile dell'origine del possesso".

Questi i principi esposti dalla Corte di Cassazione, Sez. 2 Penale, nella sentenza n. 29627 del 28 maggio 2019.

Fonte: http://www.cortedicassazione.it
Le ultime news
Ieri
Il Consiglio dei Ministri, nella seduta n. 65 dell'11 luglio 2019, ha approvato un disegno di legge delega...
 
Ieri
Le Sezioni Unite Penali della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 30475 del 10 luglio 2019, hanno...
 
altre notizie »
 

Studio Legale Associato Camussi

Via Roma, 48 - 29121 Piacenza (PC)

Tel: 0523-384131 - Fax: 0523-332032

Email: studiolegale.camussi@libero.it

P.IVA: 01590050330