Telefono e Fax
Tel: 0523-384131 Fax: 0523-332032

Criteri e procedure per la designazione dei commissari liquidatori, commissari governativi e liquidatori di enti cooperativi

Mercoledì 14/09/2022, a cura di AteneoWeb S.r.l.


Sulla Gazzetta Ufficiale n. 211 del 09 settembre 2022 è stata pubblicata la Direttiva del Ministero dello Sviluppo Economico con cui sono definiti i criteri e le procedure per la designazione:
  • dei commissari liquidatori (artt.2545-terdecies, 2545-septiesdecies secondo comma c.c.); 
  • dei commissari governativi (art. 2545-sexiesdecies c.c.);
  • dei liquidatori di enti cooperativi (art. 2545-octiesdecies c.c.).


La Direzione generale per la vigilanza sugli enti cooperativi e sulle società implementa la banca dati, istituita presso il MISE, e finalizzata alla selezione automatizzata e all'abbinamento dei profesisonisti e dei soggetti interessati a svolgere gli incarichi di commissario liquidatore, commissario governativo e liquidatore di enti cooperativi.

Possono iscriversi alla banca dati:
  • gli iscritti agli albi professionali degli avvocati, dei dottori commercialisti, degli esperti contabili e dei consulenti in materia di lavoro, nonché nel registro dei revisori legali
  • gli esperti in materia di lavoro e cooperazione, ovvero coloro che abbiano svolto funzioni di amministrazione, direzione e controllo in società per azioni, dando prova di adeguate capacità imprenditoriali. 


I suddetti soggetti possono iscriversi ovvero permanere nella banca dati, previa verifica della sussistenza dei requisiti di cui sopra ed in assenza delle seguenti condizioni:

a. dimissioni o mancata accettazione di precedente incarico conferito dall'amministrazione, prodotte senza giustificato e oggettivo motivo; 
b. revoca di un precedente incarico, salvo che sia stata disposta per motivi non inerenti la responsabilità diretta, esclusiva e personale del soggetto revocato; 
c. preesistente o intervenuto status di interdetto o inabilitato o di soggetto sottoposto a misure di «protezione giudiziaria» ivi compresa l'amministrazione di sostegno ed ogni altra misura che comporti un effetto limitativo sulla capacita' di agire del soggetto; 
d. applicazione di misure interdittive, seppure temporanee, disposte anche dall'ordine professionale di appartenenza; e. assoggettamento a procedura concorsuale;
f. applicazione di misure di prevenzione disposte dall'autorità giudiziaria, salvi gli effetti della riabilitazione; 
g. condanne penali, anche in primo grado, o pendenza di determinati procedimenti penali. 

Nella Direttiva, vengono inoltre definiti i criteri di selezione dei commissari liquidatori, commissari governativi e liquidatori di enti cooperativi e definita la durata dell'incarico, che è di massimo tre anni, ed eventualmente soggetta a rinnovo in relazione alle esigenze della procedura e in base alle valutazioni annuali dei risultati raggiunti dal professionista nell'espletamento dell'incarico conferito. 


Fonte: https://www.gazzettaufficiale.it
Le ultime news
Ieri
Con Circolare n. 2-C/2022 del 28 novembre il Consiglio Nazionale Forense rende noti i criteri per la...
 
Mercoledì 30/11
Sentenza Cass. Civ. sez, I  29323 del 7.10.2022 Gli spazi condominiali, aperti all'accesso di terzi...
 
Venerdì 25/11
Cassa Forense ha pubblicato la graduatoria del bando n. 1/2022 per l’assegnazione di contributi per...
 
Venerdì 25/11
Sul sito internet del Notariato è stato pubblicato lo Studio n. 102-2022/A, che affronta il fenomeno...
 
Mercoledì 23/11
Al via la procedura di "stabilizzazione" di 1200 operatori giudiziari, da assumere con contratto a tempo...
 
Martedì 22/11
Con l'Ordinanza n. 33612 del 15 novembre 2022 la Corte di Cassazione, Sezione 2 Civile, ha chiarito che...
 
Venerdì 18/11
Qualora il licenziamento sia intimato per giusta causa e siano stati contestati al dipendente diversi...
 
Giovedì 17/11
Le Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 33645 del 15 novembre 2022, si...
 
altre notizie »
 

Studio Legale Associato Camussi

Via Roma, 48 - 29121 Piacenza (PC)

Tel: 0523-384131 - Fax: 0523-332032

Email: studiolegale.camussi@libero.it

P.IVA: 01590050330