Telefono e Fax
Tel: 0523-384131 Fax: 0523-332032

Pensioni 2020: le opzioni disponibili in sintesi

Lunedì 16/11/2020

a cura di Meli e Associati


Introduciamo una riflessione sul tema pensioni: la pensione è una forma di investimento che paga dividendi dopo un lunghissimo periodo di tempo. Come tutti gli investimenti merita un'attenta riflessione e valutazione per capire come e quanto impegnarsi. L'importo base della pensione è dato dai contributi obbligatori versati durante gli anni di lavoro, e può essere aumentato tramite versamenti aggiuntivi e riscatti onerosi di periodi non coperti da contribuzione, come per esempio la laurea, o periodi di studio e ricerca, la maternità facoltativa e altre opzioni che abbiamo già anticipato in un nostro precedente articolo.

Ma non sempre conviene economicamente effettuare tali versamenti: il beneficio che se ne può ottenere è relativo in base al periodo in cui si decide di investire: è indubbiamente consigliato investire nella propria pensione per un giovane ai primi anni di lavoro, che vedrà aumentato l'importo finale e accreditati periodi di lavoro altrimenti persi ad una frazione del costo che potrebbe pagare un lavoratore prossimo alla pensione. Per quest'ultimo però, non sono comunque poche le possibilità a disposizione. Mentre la convenienza economica del riscatto dei contributi in questo caso deve essere valutata attentamente, il sistema pensionistico italiano mette a disposizione diverse possibilità per chi vuole approfittare delle prestazioni pensionistiche, godere finalmente dei frutti del proprio lavoro, e degli anni di contributi versati.

Nonostante siano tantissimi i lavoratori che, data l'opportunità, accederebbero volentieri alla pensione, le diverse opzioni disponibili e i requisiti per l'accesso mutevoli nel tempo rendono il sistema pensionistico confuso, con il rischio di far perdere preziose opportunità ai lavoratori interessati. Le variabili da prendere in considerazione sono molteplici, e consigliamo di fare sempre affidamento sul proprio Consulente del Lavoro o Commercialista per valutare assieme la strada migliore da seguire in base al vostro profilo per sfruttare al meglio le opportunità messe a disposizione dal sistema pensionistico italiano.

Per tutti i lettori interessati, che siano lavoratori giovani o vicini all'età pensionabile, presentiamo di seguito una tabella di sintesi delle varie opzioni disponibili nel 2020.
Requisiti per accedere alla pensione anticipata
 
  ETA' CONTRIBUTI DECORRENZA
Sistema misto-donne - 41 anni 10 mesi 3 mesi
Sistema misto-uomini - 42 anni 10 mesi 3 mesi
Sistema contributivo 64 anni 20 anni -
Totalizzazione - 41 anni 12 mesi

Requisiti per accedere alla pensione di vecchiaia
 
  ETA' CONTRIBUTI DECORRENZA
Sistema misto 67 anni 20 anni -
Sistema misto per lavori gravosi e usuranti 66 anni 7 mesi 30 anni -
Sistema contributivo uscita standard 67 anni 20 anni -
Sistema contributivo senza requisito importo pensione 71 anni 5 anni -
Totalizzazione 66 anni 20 anni 18 mesi

Altre opzioni disponibili per l'accesso alla pensione
 
  ETA' CONTRIBUTI DECORRENZA
Quota 100 - settore privato 62 anni 38 anni 3 mesi
Quota 100 - settore pubblico 62 anni 38 anni 6 mesi
Opzione donna dipendenti 58 anni * 35 anni * 12 mesi
Opzione donna autonome 59 anni * 35 anni * 18 mesi
Lavoratori precoci - 41 anni 3 mesi
Lavori usuranti - quota minima 97,6 61 anni 7 mesi 35 anni -
Lavori usuranti - quota massima 100,6 64 anni 7 mesi 35 anni -


* maturati entro il 2019
Gli "scivoli" anticipare le prestazioni pensionistiche
 
  ETA' CONTRIBUTI DECORRENZA
Ape sociale 63 anni 30/36 anni * -
Scivolo verso quota 100 60 anni 36 anni -
Isopensione per vecchiaia 60 anni 20 anni -
Isopensione per anticipata donne - 35 anni 4 mesi 3 mesi
Isopensione per anticipata uomini - 36 anni 4 mesi 3 mesi
Rita 62 anni ** 20 anni -
Contratto di espansione verso la vecchiaia 62 anni 20 anni -
Contratto di espansione verso l'anticipata - donne - 37 anni 1 mese 3 mesi
Contratto di espansione verso l'anticipata - uomini - 38 anni 1 mese 3 mesi
Assegno di solidarietà dei fondi di settore verso la vecchiaia 62 anni 20 anni -
Assegno di solidarietà dei fondi di settore verso l'anticipata-donne - 37 anni 1 mese 3 mesi
Assegno di solidarietà dei fondi di settore verso l'anticipata-uomini - 38 anni 1 mese 3 mesi


*Fino a 2 anni in meno per le madri
**57 anni se in disoccupazione da oltre 24 mesi

Nei prossimi articoli andremo a dettagliare le varie opportunità disponibili, per fornire maggiori dettagli sulla presentazione delle domande, sugli strumenti a carico azienda e sulle possibilità che prevedono un onere a capo del lavoratore.
Le ultime news
Ieri
Il Garante per la protezione dei dati personali ha approvato le misure che l’Inps adotterà...
 
Ieri
Con l’ordinanza n. 27400 del 01.12.2020 la Corte di Cassazione chiarisce quale debba essere l’errore...
 
Martedì 01/12
Con il Provvedimento del 29 novembre 2020 il Primo Presidente della Corte di Cassazione, considerato...
 
Martedì 01/12
La Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 27155 del 27.11.2020 ribadisce il principio giurisprudenziale...
 
Lunedì 30/11
A questa domanda risponde il Garante Privacy, con alcuni suggerimenti da seguire prima di decidere di...
 
Giovedì 26/11
È incostituzionale l'art. 4 d.leg. 4 marzo 2015 n. 23, nella parte in cui, nel determinare...
 
Giovedì 26/11
Con l’ordinanza n. 26669 del 24.11.2020 la Corte di Cassazione torna sulla efficacia probatoria...
 
Mercoledì 25/11
Con la nota del 20 novembre 2020 l'Organismo Congressuale Forense si è rivolto al Presidente...
 
Lunedì 23/11
Il 18 novembre scorso la Corte di Cassazione ha siglato con la Procura Generale, l'Avvocatura dello Stato...
 
Venerdì 20/11
La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 26204 del 18.11.2020 ha precisato che la motivazione è solo...
 
Giovedì 19/11
Sono state pubblicate le comunicazioni del Segretariato Generale della Giustizia Amministrativa relative...
 
Martedì 17/11
Il principio di non contestazione, di cui all'art. 115, primo comma, cod. proc. civ., si applica anche...
 
Lunedì 16/11
L'Ufficio del Massimario della Corte di Cassazione ha pubblicato la Relazione n. 85, nella quale analizza...
 
Mercoledì 11/11
Il Decreto "Ristori-bis", in vigore dal 9 novembre, in materia di Giustizia prevede misure...
 
Lunedì 09/11
La Corte di Cassazione con l'ordinanza n. 24796 del 05.11.2020 dichiara inammissibili i motivi di ricorso...
 
Giovedì 05/11
In un documento indirizzato all'ufficio legislativo del Ministero della Giustizia il Consiglio Nazionale...
 
Giovedì 05/11
Cassa Forense ha prorogato al 31 dicembre 2020 il termine per la presentazione delle domande per ottenere...
 
Giovedì 05/11
E' stato pubblicato il Provvedimento del Direttore Generale dei Sistemi Informativi Automatizzati che...
 
Giovedì 05/11
Con una interessante ordinanza, la n. 24402 del 03.11.2020 la Corte di Cassazione precisa il concetto...
 
Mercoledì 04/11
Nel caso di specie il ricorrente lamenta che il giudice della Commissione Tributaria Regionale della...
 
Martedì 03/11
Il Decreto "Ristori" ha introdotto ulteriori misure urgenti per la tutela della salute e per...
 
Martedì 03/11
Con l'ordinanza n. 24095 del 30.10.2020 la Corte di Cassazione torna sul tema della motivazione degli...
 
Lunedì 02/11
La Commissione tributaria regionale per il Veneto aveva confermato la sentenza di primo grado che aveva...
 
Venerdì 30/10
Il Decreto "Ristori", tra le misure dedicate al settore giustizia, introduce disposizioni per...
 
altre notizie »
 

Studio Legale Associato Camussi

Via Roma, 48 - 29121 Piacenza (PC)

Tel: 0523-384131 - Fax: 0523-332032

Email: studiolegale.camussi@libero.it

P.IVA: 01590050330